martedì 1 febbraio 2011

La consapevolezza





Non sono mai stata particolarmente brava a tenere tutti i miei propositi per anni interi. Qualcuno si è ovvio, ma non e' proprio cosi' semplice rassegnarsi a togliersi tutte le abitudini, malsane che siano, per lunghissimi periodi.

Molte delle cose che ho imparato a fare sono frutto di desideri che non riuscivo a soddisfare tipo i quilt, la bigiotteria anche quella con pietre vere, il cucito, il ricamo etc ed erano riconducibili ad esigenze pratiche. Poi tre anni fa ho scoperto la cosmesi (mi ero dimenticata di dire che per me i grandi cambiamenti si verificano sempre ogni 3 anni, anche quelli lavorativi quindi probabilmente questo e' il mio numero fortunato!) mi ci sono voluti circa 6 mesi per rendermi conto di quelle che erano le novità/tendenze e poi reperite le informazioni di massima e i materiali di base e poi mi sono semplicemente buttata con grande stupore di tutti coloro che mi conoscevano.

E anche quest'anno, visto che ricorre il terzo anno dall'ultima difficoltà aggiunta alle mie incombenze e dopo lunga e attenta riflessione ho deciso di provare a vivere in maniera piu' sostenibile per l'ambiente e per me stessa. Questo non esclude alcuna delle mie passioni e per questo sarà un diario a metà fra "How to make" (Come si fa) e le mie impressioni su quello che ho provato e mi piace e quello che invece non mi ha convinto. La mia teoria e' che non e' possibile fare cambiamenti radicali che entrino nella nostra routine in maniera drastica. Nel cambiamento cosi' netto, infatti, ci mettiamo nell'ordine di idee, anche inconsapevolmente, che il sistema di vita o di alimentazione o altro che abbiamo intrapreso e' a tempo e quindi a lungo andare ci si stufa perché si aspetta la data per tornare alle vecchie abitudini. Se invece aggiungiamo una difficoltà alla volta e' più facile come in un gioco, farla entrare a far parte della nostra routine.

Una precisazione, non ho intenzione di divenire vegana o oltranzista, quindi non troverete materiali sul no mangiare questo o quello, troverete solo le mie scelte. Perché in fondo la vita e' tutta una scelta o no?

Non sono mai stata brava a tenere un diario giornaliero quindi, come avviene per l'altro mio blog mi affidero' alla programmazione e i post, almeno all'inizio, avranno probabilmente una cadenza settimanale. L'importante e' cominciare...poi piano piano vedrò come dare al tutto una parvenza meno caotica di quel che questo "manifestino degli intenti" lascia, perdonate la ripetizione, intendere!

Cia'
Simona alias Colette72

2 commenti:

  1. Ci piace moltissimo Simona alias Colette72! Quindi, avanti tuttaaaaaaaaaaa!!!!

    La Giusi

    RispondiElimina